Fare contenuti che sorridono.

Benvenuti al Caffettino, dove solitamente analizziamo le notizie che riguardano il mondo della comunicazione, del marketing e dei social. Oggi però voglio parlarvi di un argomento particolare, partendo da un antico detto orientale che recita: “Non aprire un negozio se non sai sorridere”. Effettivamente se ci pensate bene si tratta di un proverbio quanto mai vero e attuale, perché sappiamo come talvolta sia frustrante entrare in un negozio e trovare una persona che tenta di venderci qualcosa, senza possedere grandi qualità comunicative. Ma al di là delle nostre esperienze nel mondo reale, questa massima è applicabile anche al mondo digitale e dei social?

La risposta naturalmente è sì. Infatti quando comunichiamo in forma digitale, scriviamo, facciamo dei vocali o dei podcast, l’imperativo è sorridere. Forse alcuni di voi si staranno chiedendo come si fa a sorridere sul digitale. Innanzi tutto sappiamo benissimo...

Continua a Leggere...

Cosa faresti diversamente se tornassi a scuola?

Con questo Caffettino voglio rispondere a una delle domande che mi veniva rivolta più spesso quando andavo all’università o a tenere corsi ai ragazzi delle scuole: che cosa faresti di diverso se dovessi tornare a scuola, chiaramente non con l’età che hai adesso ma con la testa di oggi? Questa premessa è fondamentale, perché tornare a scuola con la testa di oggi significherebbe farlo dopo avere già fondato OkMusik, la piccola startup che ho avviato quando avevo quindici anni, ma anche dopo aver fatto tantissime gare sportive, dopo aver realizzato molteplici progetti e anche dopo aver vissuto tutte le mie esperienze da adolescente. Ecco allora cosa farei.

Per cominciare tornerei a scuola cercando di sprecare molto meno tempo. Sicuramente cercherei di studiare maggiormente l’inglese e l’economia, che invece ho dovuto recuperare in seguito da imprenditore. E poi forse andrei direttamente all’estero, per fare due o...

Continua a Leggere...

La differenza tra abilità e passione.

Normalmente nel Caffettino parliamo di news che riguardano il mondo digitale e del business, ma oggi voglio condividere con voi un concetto. Qualche giorno fa ho pubblicato sui miei social una frase che recitava: “Non seguire le passioni ma segui le abilità che ami”. Si tratta di un concetto molto semplice, che però in qualche modo va anche spiegato, perché talvolta capita di leggere o ascoltare le dichiarazioni di presunti guru di startup e della comunicazione che confondono le due parole. Il fatto è che se tutti scegliessimo di seguire le nostre passioni, molto probabilmente nel 99% dei casi saremmo senza un lavoro. Ma che cos’è precisamente la passione?

La passione è qualcosa che va oltre l’oggettività, qualcosa che ha a che vedere con i sentimenti, che si può definire come positiva e interessante, ma che deve necessariamente fare i conti con la realtà. Ad esempio io sono appassionato di calcio...

Continua a Leggere...

Alcune curiosità su Instagram dal libro No Filter.

Il Caffettino di oggi è dedicato a uno dei social network più popolari: Instagram. Ne parliamo perché negli Stati Uniti è appena uscito No Filter, un libro che racconta il dietro le quinte della nascita e dell’ascesa di Instagram. Tra le tante curiosità raccolte nel libro, ce n’è una che riguarda le celebrity che sono nate grazie al social network: oltre 200 milioni di utenti di Instagram hanno oltre 50mila follower e possono trarre profitto pubblicando per conto dei vari marchi. Invece meno dello 0,001% degli utenti di Instagram ha più di un milione di follower: può sembrare una piccola percentuale, ma parliamo di oltre sei milioni di persone che hanno più seguaci del New York Times.

E per quanto riguarda le celebrità già note prima di Instagram? Il primo personaggio famoso a iscriversi sul social network è stato Snoop Dogg, ma quello che ne ha decretato il successo è stato Justin...

Continua a Leggere...

Scaricare tutta Wikipedia per consultarla offline.

Nel Caffettino di oggi parliamo di Wikipedia, la celebre enciclopedia online libera e collaborativa, che grazie al contributo dei volontari di tutto il mondo è disponibile il oltre 290 lingue. La notizia di oggi è che è possibile scaricare tutta Wikipedia per averla disponibile offline. Per quanto mi riguarda, sono un grande appassionato di questa enciclopedia e la utilizzo molto, un po’ come tanti anni fa facevo con Encarta: forse qualcuno di voi ricorderà questa enciclopedia multimediale per Windows, prodotta da Microsoft dal 1993 al 2009, che andava trasferita su cd o addirittura su floppy disk. E oggi sembra tornata la mania di scaricare contenuti da Internet e consultarli offline.

Infatti per ogni lingua in cui esiste Wikipedia è stata creata una versione accessibile senza la necessità di essere connessi a Internet. Grazie a un link accessibile tramite il browser Kiwix, è possibile ottenere il download degli archivi di...

Continua a Leggere...

L’enorme attacco informatico contro Twitter.

Benvenuti al Caffettino, l’appuntamento quotidiano dedicato al mondo del marketing, delle aziende, del business e, come oggi, dei social. Infatti parliamo di un colossale attacco informatico che è stato messo in atto contro Twitter la notte tra il 15 e il 16 luglio. In particolare, sono stati violati i profili di decine di persone famose tra cui Barack Obama, Kanye West e sua moglie Kim Kardashian, Elon Musk, Jeff Bezos, Bill Gates e il candidato dei democratici alle prossime elezioni Joe Biden. L’attacco ha riguardato anche gli account di alcune grandi aziende come Apple e Uber. Tutti i profili verificati sono stati temporaneamente silenziati. Ma cosa è accaduto di preciso?

L’attacco informatico non ha coinvolto le misure di sicurezza dei singoli account, che avevano tutti la doppia autenticazione necessaria per il login. Perciò gli hacker, a differenza di ciò che accade comunemente, non sono entrati nei profili facendo leva sulla...

Continua a Leggere...

Micro imprese in ritardo sul fronte del digitale.

Business, social e marketing. Sono questi i temi principali che affrontiamo ogni giorno nel Caffettino e, a volte, lo facciamo con l’ausilio di alcuni studi che ci forniscono dati interessanti per capire come cambia il mondo. A questo proposito oggi parliamo di un’indagine effettuata da GoDaddy, che supporta le aziende nella loro trasformazione digitale e che ha svelato le debolezze delle micro imprese specie durante il periodo di lockdown. In particolare, dall’analisi emerge come su 305 “botteghe” prese in esame, soltanto il 41% possiede un sito web rilevabile con i motori di ricerca. Il campione è costituito da piccole realtà con un fatturato di 200mila euro l’anno.

Di queste micro imprese con un sito web, inoltre, solo il 27% riesce a fare in modo che i clienti visitino il sito, con volumi di traffico che superano le 500 visite al mese. Sono numeri preoccupanti per due ragioni: in primo luogo il fatto che così poche aziende...

Continua a Leggere...

Chi sono i manager italiani più seguiti su LinkedIn e come si sono comportati nel lockdown?

Ogni giorno nel Caffettino affrontiamo tematiche legate ai social, al business, al marketing e a tutto ciò che ruota intorno al mondo della comunicazione. Oggi parliamo degli amministratori delegati più seguiti su LinkedIn e di come hanno gestito la comunicazione durante l’emergenza coronavirus. Perché trattiamo questo argomento? Naturalmente perché è fondamentale prendere spunto dai migliori, capire come si comportano e quali risultati hanno. Naturalmente mentre gli ambassador e gli influencer hanno milioni di follower, i personaggi di cui parliamo ne hanno decine di migliaia. Però come sappiamo non è la quantità, ma la qualità a fare la differenza.

Secondo una ricerca svolta dalla società Pubblico Delirio, che si occupa di consulenza strategica, direzionale e operativa di reputazione aziendale e comunicazione digitale, nella classifica dei trenta leader aziendali italiani più seguiti troviamo al...

Continua a Leggere...

Qualche dato sul rapporto tra social network e adolescenti.

Nel Caffettino di oggi parliamo del complesso rapporto tra social network e adolescenti, un argomento che talvolta viene trascurato ma che vale la pena affrontare per comprendere come oggi i più giovani si relazionano con il mondo digitale. In particolare, andiamo ad analizzare l’indagine “Adolescenti e stili di vita”, realizzata dal Laboratorio di Adolescenza e dall’Istituto di Ricerca Iard, due centri di studio sui più giovani. Iniziamo col dire che per i ragazzi si abbassa l’età media di accesso e aumentano le ore sulle piattaforme: circa il 60% degli intervistati ha avuto il primo cellulare tra i dieci e gli undici anni, ma oltre il 28% lo ha avuto in regalo prima dei dieci anni.

Per quanto riguarda i social network, il 54% del campione inizia la sua vita in rete tra gli undici e i dodici anni, mentre il 12% anche prima dei dieci anni. C’è una notevole differenza tra questo comportamento e quello di chi, come me, ha...

Continua a Leggere...

Su Google Maps arrivano i semafori.

Bentornati al Caffettino, l’appuntamento quotidiano con le notizie che riguardano i social, le applicazioni e le innovazioni del mondo digitale. Oggi parliamo di una nuova funzionalità che riguarda Google Maps, che inserisce i semafori all’interno dell’applicazione per muoversi agevolmente nelle strade e per essere aggiornati durante la navigazione. La funzione ad oggi è in fase di test negli Stati Uniti e riguarda esclusivamente gli smartphone Android, ma si può ipotizzare che sarà estesa anche ai dispositivi iOS una volta che ne sarà confermata la stabilità. Sebbene al momento Google Maps non riconosca il colore del semaforo, si tratta di un’innovazione molto utile.

Infatti, anche se l’introduzione dei semafori all’interno di Google Maps potrebbe sembrare una novità poco rilevante, in realtà questa innovazione potrà rendere la nostra guida più fluida e portarci a modificare il...

Continua a Leggere...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.