Cinque consigli su come utilizzare Telegram per fare impresa.

Tecnologia, startup e marketing sono i protagonisti indiscussi del nostro Caffettino, dove oggi in particolare parliamo di Telegram, l’applicazione dedicata alla messaggistica istantanea e al broadcasting in cui sono presente anche io con il canale http://t.me/mariomoronicanale. All’interno di questo podcast voglio rispondere a una delle domande più frequenti che mi viene rivolta in questo periodo proprio su Telegram da parte di aziende e di professionisti: come faccio a utilizzare Telegram in maniera professionale? Oggi perciò vi do cinque consigli per sfruttare al meglio Telegram, che possono rivelarsi molto utili per chi non conosce l’applicazione.

 

  • Creare un ambiente. Il primo consiglio è quello di creare uno spazio in cui tutti i vostri clienti, fornitori e partner possono trovare raccolti i vostri contenuti. Questo perché tutte le aziende finiscono inevitabilmente per creare moltissimi contenuti, che però rischiano di...
Continua a Leggere...

Persone normali e polarizzazione della comunicazione.

Chi segue il Caffettino sa che solitamente parliamo di news legate al mondo della tecnologia, dei social e del marketing. Ma oggi vorrei mettere da parte le notizie per trattare un argomento che mi sta molto a cuore, ossia il problema che riguarda la polarizzazione della comunicazione odierna. Infatti soprattutto al giorno d’oggi assistiamo a una ricerca degli estremi, che vengono comunicati o messi l’uno contro l’altro in moltissimi contesti come la politica, l’attività commerciale e la ricerca del personale. Ma al dì là di questi ambiti specifici, all’interno di questo podcast voglio concentrarmi in particolare sulla polarizzazione della comunicazione legata alle persone comuni.

Pochi giorni fa ho affrontato l’argomento sui social con un paio di persone in privato e ne sono scaturite alcune riflessioni interessanti che intendo condividere anche con voi. Partiamo dall’assunto che noi persone normali, cioè...

Continua a Leggere...

TikTok a “caccia" di americani: il nuovo manager strappato a Disney.

Nel Caffettino di oggi parliamo di social network e in particolare di TikTok, l’app cinese dedicata ai video brevi che nel tempo è diventata ultra popolare sopratutto tra i giovanissimi, anche se è utilizzata sempre più dagli utenti di ogni età. La notizia di questi giorni, riportata dal New York Times, è che TikTok ha da poco reclutato tra le proprie fila l’americano Kevin Mayer come amministratore delegato. Per chi non lo sapesse, Mayer è un top manager di grande importanza che proviene da Disney, dove si è occupato per anni di streaming e in particolare negli ultimi tempi ha seguito il lancio di Disney+, l’ultima creatura creata dalla multinazionale dell’intrattenimento.

Mayer non è l’unico a passare da una big company americana al social cinese, dato che TikTok nell’ultimo periodo ha fatto parecchio scouting negli Stati Uniti, incaricando altri top manager ed esperti di piattaforme...

Continua a Leggere...

Google Maps mostra i luoghi accessibili in sedia a rotelle.

Benvenuti al Caffettino, l’appuntamento quotidiano con il mondo delle startup, delle app, del digitale e del marketing. Oggi parliamo di un’iniziativa virtuosa messa in atto da una delle maggiori tech company che ha l’obiettivo di venire incontro agli utenti a mobilità ridotta: in occasione della Giornata Mondiale dell’Accessibilità che si è tenuta lo scorso 21 maggio, Google ha arricchito l’app Google Maps con una nuova funzionalità che fornisce informazioni sull’accessibilità di un determinato luogo o edificio. La funzione, annunciata da Big G in un post dedicato pubblicato sul blog ufficiale, si chiama “Luoghi accessibili” e può essere attivata direttamente dall’utente.

“Luoghi accessibili” consentirà di sapere in anticipo se il luogo che si intende raggiungere è dotato di accesi e servizi per persone disabili. E i luoghi accessibili saranno indicati con...

Continua a Leggere...

Di cosa parlerà la pubblicità nel futuro post Covid-19?

Quali temi e linguaggi adotterà la pubblicità in seguito all’emergenza coronavirus? Nel Caffettino di oggi rispondiamo a questa domanda, capendo insieme dal punto di vista del marketing e dei contenuti di che cosa si potrà parlare e di che cosa no all’interno degli spot televisivi. Naturalmente con la Fase Uno oltre al mondo del cinema e delle produzioni televisive si è bloccato anche quello degli spot commerciali: in questo periodo sono andati in onda vecchi spot, oppure le pubblicità hanno utilizzato video provenienti da library o hanno mostrato videoconferenze in Zoom e in Meet per raccontare la vita quotidiana delle famiglie durante il lockdown. E adesso?

Con la Fase Due il mondo degli spot commerciali riparte con nuove regole e un nuovo protocollo di sicurezza, con l’obiettivo di creare un cosiddetto “new normal”, ossia una nuova normalità. A definire il nuovo protocollo è Karim Bartoletti, partner e...

Continua a Leggere...

Smart working, aumentano le mail di phishing che sfruttano l’emergenza coronavirus.

Il Caffettino di oggi vi mette in guardia dagli attacchi informatici più comuni in questo periodo di coronavirus. Infatti lo smart working dovuto alla pandemia ha dato un forte incentivo agli hacker, con il conseguente aumento delle mail di phishing. Di cosa si tratta? Delle truffe informatiche effettuate inviando mail con un logo o un testo contraffatto, che ci spingono a fornire i nostri dati sensibili e bancari. Le incursioni informatiche via mail di phishing sono cominciate all’inizio di marzo e si sono protratte per i due mesi successivi, raggiungendo il picco in questo momento. Quali sono gli attacchi più frequenti? Scopriamoli insieme e capiamo come difenderci.

 

  • La prima mail di phishing a cui stare molto attenti arriva direttamente da qualcuno che in teoria dovrebbe aiutarci, dato che l’oggetto recita: “Coronavirus: informazioni importanti su precauzioni”. La mail ha in allegato un file Word dal nome...
Continua a Leggere...

Facebook Shops: opportunità o nuovo buco nell’acqua?

Benvenuti al Caffettino, l’appuntamento quotidiano con le notizie che ruotano attorno al mondo del marketing, del business e del digitale. La news del momento e che farà parlare molto nei prossimi giorni è la nascita di Facebook Shops, la nuova funzione di Facebook che consente ai negozi di creare cataloghi per vendite online. Mark Zuckerberg, nella riunione che tiene abitualmente per lanciare i nuovi strumenti, ha presentato questa nuova funzionalità che dovrebbe favorire l’eCommerce. Gli Shops saranno disponibili sia su Instagram che su Facebook e permetteranno ai negozi di aprire gratuitamente delle vetrine con un catalogo dei loro prodotti.

Gli utenti potranno acquistare i prodotti direttamente su Facebook e Instagram, oppure venire reindirizzati sul sito del venditore. Facebook ha anche annunciato che prossimamente gli Shops saranno disponibili su tutti i social e le piattaforme del gruppo, tra cui Messenger e WhatsApp. La notizia è di...

Continua a Leggere...

LinkedIn: tre consigli per farsi accettare la richiesta di connessione.

In questo Caffettino parliamo del popolarissimo LinkedIn, la più nota piattaforma professionale del web, ma anche il social network che utilizzo maggiormente e a cui dedico più amore e attenzione. Perché? Naturalmente perché su LinkedIn si fa business, ma anche perché è proprio lì che si trovano le informazioni più interessanti. E oggi, di fronte al fatto che a volte rimango sbigottito da alcune richieste di connessione su LinkedIn, voglio spiegarvi tre motivi per cui io ne accetto alcune ignorandone altre: si tratta di tre motivazioni che allo stesso tempo rappresentano altrettanti buoni consigli per chi vuole entrare in contatto con altre persone sul social network.

 

  • Non vendere nulla. Il primo consiglio è semplice ma fondamentale. Spesso riceviamo messaggi di persone che avanzano una richiesta all’apparenza simpatica, disinteressata e sopratutto reale, ma che poi immediatamente vogliono venderci qualcosa....
Continua a Leggere...

Facebook ha acquisito Giphy, il più grande archivio di gif del web.

Dopo un lungo periodo in cui si è parlato quasi esclusivamente di notizie legate al coronavirus, finalmente torniamo un po’ alla normalità. E lo facciamo anche con questo Caffettino, perché la news di oggi è che Facebook ha comprato Giphy per un totale di 400 milioni di dollari. Giphy è il più grande archivio di gif presente sul web, un sito per la creazione e condivisione delle gif molto utilizzato sui social media e sui servizi di messaggistica. Facebook lo ha acquisito per ampliare il proprio dominio specialmente sul mercato occidentale e per rafforzare il suo ruolo di facilitatore che permette agli utenti di interagire con il web e gli altri social in modo più soddisfacente.

La notizia non è piaciuta né al mondo dell’informazione né a quello della politica statunitense, che vede d’accordo lo schieramento democratico e quello repubblicano contro Facebook. Ad esempio il senatore repubblicano...

Continua a Leggere...

Le dieci app più scaricate al mondo nell’ultimo mese.

Come sapete il Caffettino è dedicato al mondo delle applicazioni, delle startup, dell’innovazione e del marketing. E oggi parliamo proprio di applicazioni, in particolare di quelle maggiormente scaricate nel corso dell’ultimo mese a livello mondiale sia per Android che per iOS. La top ten riguarda le applicazioni non di gioco ed è stata realizzata dagli analisti di Sensor Tower, società di analitica ben nota nel settore delle app. Si tratta di un’analisi interessante per capire e valutare come si sta muovendo il mondo delle applicazioni, che naturalmente è influenzato anche dall’emergenza Covid-19 ed è determinato delle esigenze e dalle preoccupazioni delle persone.

Al primo posto della classifica troviamo Zoom, la videochat divenuta celebre in seguito all’epidemia di coronavirus. Normalmente Zoom è un’applicazione da desktop, dato che la maggior parte delle aziende non la utilizza dal cellulare. In ogni...

Continua a Leggere...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.