Immuni, pochi download: male al Nord, peggio al Sud.

Ascolta "Immuni, i download arrancano: male al Nord, peggio al Sud" su Spreaker.

Nel Caffettino affrontiamo tematiche inerenti al mondo digitale, business e non soltanto. Oggi parliamo di Immuni, l’app italiana ideata per il monitoraggio e il contenimento dell’epidemia di Covid-19 attraverso il tracciamento dei contatti. Da poco sono stati diffusi i dati divisi per regioni sul download dell’applicazione, che sono quantomeno sconfortanti: al momento del lancio di Immuni, infatti, si ipotizzava che il 60% della popolazione italiana l’avrebbe scaricata, ma ad oggi risulta che siamo anche molto al di sotto della soglia del 15%, che secondo l’Università di Oxford è il tasso di adozione minimo perché le app di tracciamento generino i primi effetti. Quali?

Una riduzione fino al 15% dei contagi e fino all’11,8% dei decessi. Detto semplicemente, più queste applicazioni si diffondono, meglio lavorano. Ma per arrivare a questa...

Continua a Leggere...

Facebook istituirà il “silenzio elettorale” una settimana prima delle elezioni americane.

Ascolta "Facebook imporrà il “silenzio elettorale” una settimana prima delle elezioni americane" su Spreaker.

Benvenuti al Caffettino, dove ogni giorno raccontiamo le ultime notizie sul mondo digitale e social. Oggi parliamo di Facebook, che ha intenzione di imporre il “silenzio elettorale” una settimana prima delle elezioni americane. Infatti il prossimo 3 novembre negli Stati Uniti si voterà per il prossimo presidente e oggi si parla già di come Facebook cercherà di impedire agli elettori di essere influenzati al momento del voto. Se ricordate, in passato il social network è stato al centro di diversi scandali, primo tra tutti quello di Cambridge Analytica, accusata di aver contribuito alla manipolazione del pensiero degli elettori durante le presidenziali americane del 2016.

Se nella comunicazione tradizionale della televisione o della radio si deve mantenere il silenzio in prossimità del voto, sappiamo che in...

Continua a Leggere...

“Non ce n’è Coviddi”: il successo di Angela Chianello e il trash su Instagram.

Ascolta ""Non ce n'è Coviddi" il successo di Angela Chianello e il trash su Instagram" su Spreaker.

Come sempre nel Caffettino parliamo di social, di business e analizziamo anche tutti quei casi di attualità che hanno a che fare con la comunicazione e il marketing, come quello di Angela Chianello. Se questo nome non vi dice nulla, probabilmente invece avrete sentito da più parti le sue ormai famosissime frasi “Buongiorno da Mondello” e soprattutto “Non ce n’è Coviddi”. Angela Chianello infatti è diventata un personaggio ultra noto per un’intervista rilasciata a fine maggio al programma pomeridiano di Barbara D’Urso, in cui appunto negava l’esistenza della pandemia con queste parole che l’hanno resa un vero e proprio meme. Perché ne parliamo?

Perché questo caso è la dimostrazione dell’ignoranza che dilaga su Instagram e del fatto che siamo arrivati all’apoteosi...

Continua a Leggere...

Basta fare i conti.

Ascolta "Basta fare i conti" su Spreaker.

Il Caffettino di oggi è dedicato a una riflessione personale che credo possa essere utile a tutti voi. Per iniziare con una frase provocatoria, vi invito a smettere di guardare i numeri e a chiudere il vostro dannato file Excel. Il discorso vale per i professionisti e per gli imprenditori, ma anche per i dipendenti delle aziende: c’è sicuramente un momento in cui guardate i numeri all’interno della vostra settimana, del vostro mese, del vostro trimestre o del vostro anno lavorativo. E chiaramente farlo è importante per capire quante spese potete affrontare, oppure quanti ricavi dovete ottenere e quanto volete accantonare nell’eventualità in cui potete farlo.

Non so se per voi è lo stesso, ma molte volte quando guardo i numeri rimango in uno stato di riflessione continua mentre il tempo passa. E mi chiedo: è davvero necessario dedicare tanto tempo a questa attività? Infatti...

Continua a Leggere...

Nonna videogamer conquista il web: 84 anni e 1 milione di follower.

Ascolta "Nonna videogamer incanta il web: 84 anni e 1 milione di follower" su Spreaker.

Questo Caffettino è dedicato al mondo dei gamer e in particolare a una categoria di videogiocatori molto particolare: quella degli anziani, capaci di conquistare milioni di follower rubando la scena ai più giovani. Un esempio su tutti è quello di Shirley Curry. Questa signora di 84 anni che vive nell’Ohio, negli Stati Uniti, qualche anno fa si è iscritta a YouTube per caricare le proprie sessioni di gameplay con un videogioco RPG, sigla che sta a indicare i giochi di ruolo d’azione. E oggi la donna può vantare quasi 1 milione di follower. Non ci credete? Andate a vedere con i vostri occhi il suo canale, molto semplice da trovare perché si chiama con il suo nome.

Nella descrizione del suo profilo YouTube si può leggere che la signora è vedova, con quattro figli e molti nipoti. A questi si aggiungono gli innumerevoli nipotini...

Continua a Leggere...

Tre motivi per non fare dirette se la vostra azienda non è preparata.

Ascolta "3 motivi per non fare Dirette se sei un'azienda (non preparata)" su Spreaker.

Il Caffettino affronta ogni giorno una tematica che interessa gli imprenditori e i professionisti riguardante il mondo dei contenuti, dei social e del marketing. E oggi voglio partire da una domanda provocatoria: perché alcune aziende non dovrebbero assolutamente fare Live sui social? La premessa è che, oltre agli influencer e alle persone comuni, ci sono moltissime aziende che fanno dirette, intasando i nostri social. Ma c’è un problema: molto spesso queste Live, invece di portare benefici alla comunicazione delle aziende in questione, hanno soltanto effetti negativi. Ecco perché vi do tre motivi per cui alcune aziende dovrebbero evitare di fare dirette sui social.

 

  • Non si è capito che cos’è una Live sui social. Il primo motivo può sembrare scontato, ma spesso molte aziende non capiscono che una diretta è un metodo di...
Continua a Leggere...

Musk vuole vendere energia elettrica in Europa con Tesla.

Ascolta "Tesla, non solo auto: Musk vuole vendere energia elettrica in Europa" su Spreaker.

Nel Caffettino trattiamo ogni giorno le notizie più recenti che riguardano l’universo del digitale e del business, un po’ come se fossimo davanti alla macchinetta del caffè. E oggi parliamo di una novità che riguarda l’azienda di Elon Musk. No, non si tratta di Neuralink, la startup dell’imprenditore che ultimamente ha fatto parlare di sé per aver realizzato un impianto che si collega al cervello per farlo dialogare con un computer. L’azienda in questione è Tesla, che tutti conosciamo principalmente per le sue auto elettriche ad alte prestazioni. Quello che invece non tutti sanno, però, è che Tesla produce anche pannelli fotovoltaici e sistemi di stoccaggio energetico.

La notizia di oggi, passata un po’ nell’ombra ma decisamente importante, riguarda proprio questi servizi: Tesla infatti vorrebbe...

Continua a Leggere...

I floppy disk sono ancora indispensabili su molti aerei.

Ascolta "La rivincita dei floppy disk, indispensabili su molti aerei" su Spreaker.

Benvenuti al Caffettino, l’appuntamento quotidiano con le notizie che riguardano il mondo dei social, della comunicazione e del digitale. Oggi parliamo della rivincita delle tecnologie considerate obsolete e in particolare dei floppy disk. Chi ha meno di trent’anni non li ricorda neanche, ma si tratta di device che erano molto popolari negli anni Ottanta e Novanta. Questi dischetti da 3,5 pollici e con una memoria di soli 1,44 Mb possono sembrare un ricordo del passato, ma non è così. Infatti sono ancora necessari per garantire l’efficienza di molti aerei, sui quali vengono ancora utilizzati quasi ogni mese per aggiornare funzioni importanti, come i sistemi di navigazione e le mappe.

Nel dettaglio, più o meno ogni trenta giorni, gli addetti alle componenti informatiche degli aerei aggiornano questi sistemi, utilizzando circa otto floppy disk per implementarli....

Continua a Leggere...

È tempo del podcast estivo.

Siamo arrivati all’ultimo Caffettino della stagione, ma non pensate che oggi si concludano i nostri appuntamenti quotidiani, perché da domani inizia il periodo del podcast estivo. Come lo scorso anno e quello precedente, infatti, il Caffettino non va in vacanza, ma vi accompagna per tutto il mese di agosto, trasformandosi dal podcast tradizionale che ogni mattina vi offre notizie o approfondimenti alla sua versione estiva. Qualcuno si chiederà perché non mi fermo, dato che ormai non c’è nessuno e che tutte le aziende sono chiuse. Ed effettivamente, soprattutto in Italia, con il mese di agosto si entra nel mood del “ci rivediamo a settembre”. La risposta è semplice.

Il Caffettino continua perché i contenuti non vanno in vacanza e gli utenti, come i clienti, non si prendono ferie dall’ascolto o dalla lettura. A dimostrazione di questo ragionamento, vi riporto l’esperienza dello scorso anno: agosto è...

Continua a Leggere...

Venerdì vieni in diretta con me al Live Show?

Nel Caffettino di oggi voglio parlarvi di una case history personale, che parte dal successo della puntata numero 500 del mio podcast. Ebbene, se non l’avete ascoltata vi consiglio di farlo. In sostanza chiedevo ai miei ascoltatori di raccontare con la propria voce perché ascoltano il Caffettino. E il risultato è stato strepitoso, perché quella puntata probabilmente è stata la più ascoltata della stagione. Perciò ho deciso di replicare questo modello per l’ultima puntata del mio Live Show, offrendo contenuti che partono dal basso, cioè ancora una volta dalla mia community. Che cos’è il Live Show? È una diretta che faccio ogni venerdì dalle ore 17 con ospiti e rubriche fisse.

Per l’undicesima e ultima puntata di questa stagione beta ho pensato: perché non dare un po’ di visibilità alla community, ossia allo zoccolo duro composto da chi ogni settimana segue il Live Show?...

Continua a Leggere...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.