TRASFORMA IL TUO POSIZIONAMENTO CON PODCAST E VIDEO!

LinkedIn: l’Italia è una repubblica fondata sul pessimismo.

La notizia del Caffettino di oggi è che gli italiani vedono la tazzina mezza vuota riguardo le proprie prospettive di carriera. Lo afferma l’Opportunity Index 2020 di LinkedIn, ossia un indice che definisce come le persone percepiscono le opportunità e le barriere che gli impediscono di raggiungere i propri obiettivi, sul lavoro come nella vita. La ricerca è stata condotta intervistando oltre 30mila adulti tra i 18 e i 65 anni e ha coinvolto ventidue paesi nel mondo, tra cui l’Italia. In particolare, gli italiani sono i più pessimisti in assoluto nella percezione della “disponibilità di opportunità sul mercato” e si classificano al ventunesimo posto rispetto alla “fiducia nel successo”.


L’indagine rivela come in media le persone di tutto il mondo cerchino opportunità che permettano loro di seguire le proprie passioni, di trovare un equilibrio tra vita professionale e privata e di poter contare...

Continua a Leggere...

Esperti di AI anche senza diploma? Elon Musk cerca proprio voi.

Con questo Caffettino potreste trovare un lavoro espresso, perché Elon Musk cerca collaboratori per la sua azienda di auto elettriche Tesla. Requisito fondamentale: la conoscenza approfondita del machine learning e dell’intelligenza artificiale (AI). Quello che non è richiesto, invece, è il possesso di un diploma. Ma procediamo con ordine. Qualche giorno fa Elon Musk ha pubblicato un tweet in cui affermava: "in Testa utilizzare l’intelligenza artificiale per consentire la guida autonoma non è soltanto la glassa sulla torta, è la torta stessa. Unisciti all’AI di Tesla! Risponderai direttamente a me, ci incontreremo, ci scriveremo o scambieremo e-mail quasi tutti i giorni”.


Di fronte a un invito del genere viene voglia di mandare immediatamente il proprio curriculum, ma prima di farlo naturalmente è necessario capire quale profilo sta cercando Elon Musk per la sua azienda. A un candidato che gli domanda, sempre su...

Continua a Leggere...

Mail professionali: cinque errori da evitare.

 

Buongiornissimo con il nostro Caffettino!!!


Tranquilli, non sono impazzito. Volevo solo darvi un esempio di come essere poco professionali nel contesto sbagliato possa risultare fuori luogo. Come quando nelle mail di lavoro i clienti, i partner o i colleghi commettono alcuni errori senza rendersene conto. E ammettiamolo, a volte capita anche a noi di sbagliare. Per questo oggi voglio indicarvi cinque semplici ma importanti errori da evitare per scrivere mail in modo professionale.

 

  • Non rispondere a tutti. Sebbene nel 2020 il corretto utilizzo della posta elettronica dovrebbe essere chiaro a tutti, ci sono ancora moltissime persone che non sanno rispondere correttamente alle mail e, invece di scegliere l'opzione "rispondi a tutti" optano per un improprio "rispondi". Così tutti gli altri destinatari della mail restano tagliati fuori e il mittente dovrà prendersi la briga di aggiungerli nuovamente alla conversazione.

 

  • Scrivere oggetti lunghi e...
Continua a Leggere...

Come fare un salto di carriera nel 2020.

Il nostro Caffettino porta nell'aria aroma di cambiamento. Infatti non esiste periodo migliore di gennaio per rimettersi in gioco e puntare a nuovi traguardi: siate pronti a cambiare azienda o a ricevere una promozione, perché oggi vi darò qualche suggerimento per festeggiare ancora questo 2020 con l'inizio di un nuovo lavoro. Ho preso spunto da un articolo di Sky TG24, che riporta alcuni dati emersi da una ricerca realizzata da Page Personnel, brand di PageGroup e leader di mercato nella selezione di professionisti qualificati. E ho implementato i consigli dell'articolo con alcune dritte che vengono dalla mia esperienza come imprenditore e professionista.

Allora partiamo dal CV, che secondo i recruiter deve essere lungo al massimo due pagine ma allo stesso tempo preciso, visto che il 90% dei selezionatori italiani apprezza l'accuratezza dei dettagli come responsabilità maturate ed esperienze professionali. D'altro canto, dallo studio emerge che il CV ha sempre...

Continua a Leggere...

Come ripartire in ufficio.

Se ormai sono anni che la Befana non vi porta più dolcetti, non rimaneteci male. In alternativa, in quest'ultimo giorno di festa, potete gustarvi un bel Caffettino che vi darà la carica per iniziare il nuovo anno lavorativo con grinta. Perché se le vacanze sono finite, iniziano nuove sfide per tutti i lavoratori, gli imprenditori digitali e gli startupper che dovranno dimostrare di essere all'altezza dei cambiamenti che il 2020 ci mette di fronte. E tutto ricomincerà domani, martedì 7 gennaio. Qualcuno rientrerà in ufficio dopo qualche giorno, qualcun altro magari dopo due settimane, ma per tutti vale la stessa regola: ritornare al lavoro sereni.

Come fare? Oggi vi do tre consigli molto semplici ma altrettanto utili. Il primo è: non guardare mai le email che arrivano durante le vacanze prima di essersi rimessi alla scrivania. So che può sembrare un paradosso, ma è così: magari potreste pensare che è meglio...

Continua a Leggere...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.