Fidarsi è la cosa più difficile del mondo di oggi.

Apr 11, 2022

Tra i cinque podcast del Caffettino che ho pubblicato la settimana scorsa, la mia community ha apprezzato maggiormente quello di venerdì 8 aprile, in cui ho fatto una riflessione sulla fiducia.

Sono partito dal presupposto che oggi fidarsi è la cosa più difficile del mondo. Tralasciando i rapporti personali, pensiamo soltanto al nostro lavoro. Rimanendo in ambito professionale, è davvero arduo fidarsi delle persone: questo vale sia per quelle che lavorano all’interno della nostra organizzazione, sia per quelle esterne ad essa. Infatti tutti noi imprenditori e professionisti sappiamo che non è semplice delegare e aspettarsi che gli altri facciano le cose come ci aspettiamo. E allo stesso tempo è altrettanto difficile fidarsi dei clienti, che magari possono abbandonarci da un momento all’altro, o dei nostri fornitori. Di conseguenza, non ci fidiamo di nessuno.

D’altronde ci sono diverse situazioni che possono minare la nostra fiducia nel prossimo, come il collega che vuole farci le scarpe in ufficio o il cliente che cerca di ridurre il nostro compenso. Ma c’è anche un altro fatto: noi siamo i primi a dover conquistare ogni giorno la fiducia degli altri. Infatti viviamo in un mondo super competitivo e ottenere la fiducia di chi lavora con noi significa stare al passo, aggiornarsi o, per dirla in un altro modo, essere sempre sul pezzo. E poi dobbiamo anche avere fiducia in noi stessi, il che può essere complicato nel momento in cui vediamo altre persone che hanno più successo di noi. Qual è la soluzione? Onestamente non lo so.

Personalmente anche io ho sempre fatto fatica a fidarmi e ad affidarmi, preferendo non demandare le responsabilità agli altri e scegliendo di avere il controllo della situazione. Perché non è semplice lasciare che le cose vadano come vadano. Ma in questo periodo sto imparando che, naturalmente, vale molto di più la pena avere fiducia nelle persone. E sto anche imparando che è meglio sbagliare nel fidarsi piuttosto che non fidarsi di nessuno. Perché non fidarsi di nessuno, in qualche maniera, vuol dire rimanere da soli. Ad ogni modo potete scrivermi, commentare questo mio ragionamento e, perché no, darmi anche la vostra soluzione. Perché io mi fido di voi.

Perciò cosa ne pensate?

Fatemelo sapere scrivendo a [email protected]

Vi ricordo che sul mio sito trovate tutte le informazioni su quello che faccio, i Caffettini in podcast e l'audiolibro di Startup di Merda, gratuito per chi si iscrive alla community.

Inoltre vi aspetto sul mio canale Telegram http://t.me/mariomoronicanale per parlare di business, ma anche per ascoltare i miei pensieri personali ogni giorno.

Buon ascolto e condividete!

Rimani connesso a tutte le novità!

Entra nel canale Telegram di Mario e ricevi notizie e audio utili ogni giorno

Accedi
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.