Facebook Shops: opportunità o nuovo buco nell’acqua?

Benvenuti al Caffettino, l’appuntamento quotidiano con le notizie che ruotano attorno al mondo del marketing, del business e del digitale. La news del momento e che farà parlare molto nei prossimi giorni è la nascita di Facebook Shops, la nuova funzione di Facebook che consente ai negozi di creare cataloghi per vendite online. Mark Zuckerberg, nella riunione che tiene abitualmente per lanciare i nuovi strumenti, ha presentato questa nuova funzionalità che dovrebbe favorire l’eCommerce. Gli Shops saranno disponibili sia su Instagram che su Facebook e permetteranno ai negozi di aprire gratuitamente delle vetrine con un catalogo dei loro prodotti.

Gli utenti potranno acquistare i prodotti direttamente su Facebook e Instagram, oppure venire reindirizzati sul sito del venditore. Facebook ha anche annunciato che prossimamente gli Shops saranno disponibili su tutti i social e le piattaforme del gruppo, tra cui Messenger e WhatsApp. La notizia è di...

Continua a Leggere...

Facebook ha acquisito Giphy, il più grande archivio di gif del web.

Dopo un lungo periodo in cui si è parlato quasi esclusivamente di notizie legate al coronavirus, finalmente torniamo un po’ alla normalità. E lo facciamo anche con questo Caffettino, perché la news di oggi è che Facebook ha comprato Giphy per un totale di 400 milioni di dollari. Giphy è il più grande archivio di gif presente sul web, un sito per la creazione e condivisione delle gif molto utilizzato sui social media e sui servizi di messaggistica. Facebook lo ha acquisito per ampliare il proprio dominio specialmente sul mercato occidentale e per rafforzare il suo ruolo di facilitatore che permette agli utenti di interagire con il web e gli altri social in modo più soddisfacente.

La notizia non è piaciuta né al mondo dell’informazione né a quello della politica statunitense, che vede d’accordo lo schieramento democratico e quello repubblicano contro Facebook. Ad esempio il senatore repubblicano...

Continua a Leggere...

Facebook rimuove gli eventi che violano le norme anti-coronavirus.

Il Caffettino di oggi è dedicato a una buona notizia che arriva direttamente dal social network di Mark Zuckerberg: Facebook ha deciso di rimuovere gli eventi che violano le linee guida dei governi sulle misure di distanziamento sociale dovute al coronavirus. Questa presa di posizione è avvenuta in seguito a una serie di manifestazioni anti-lockdown che si sono svolte negli scorsi giorni negli Stati Uniti: Facebook, dopo essersi consultato con le autorità, ha optato per la rimozione di eventi che pubblicizzavano raduni di protesta in California, New Jersey e Nebraska. E il social network è al lavoro anche per rimuovere altri eventi simili in altri stati americani.


Probabilmente a molti può sembrare strano che in questo periodo di quarantena ci siano persone contrarie alle misure precauzionali dettate dai vari governi e sopratutto dal buon senso, ma in realtà non tutti la pensiamo allo stesso modo: sui social si stanno organizzando diversi...

Continua a Leggere...

Facebook testa lo status automatico generato da un algoritmo.

Nel Caffettino di oggi parliamo di social e in particolare di Facebook, che ha iniziato a testare una nuova funzionalità per il suo programma di messaggistica Messenger: uno status che cambia in automatico in base all’attività svolta dall’utente. Come è possibile? Semplicemente, lo status non viene generato da ciò che pubblichiamo intenzionalmente, ma da un algoritmo: in base alla geolocalizzazione, all’accelerometro del cellulare, alla batteria del dispositivo e ad altre informazioni, l’algoritmo pubblica automaticamente lo status dell’utente sotto forma di una emoji. Facebook ha denominato questa nuova funzionalità Auto Status.


Come accennato, al momento l’Auto Status è in fase di test, dato che è ancora nelle primissime fasi di sviluppo: attualmente è disponibile soltanto internamente all’azienda e non è ancora noto se sarà reso pubblico o meno. Oltretutto, molto...

Continua a Leggere...

Zoom corregge la falla nella privacy e non invia più i dati a Facebook.

Oggi con il nostro Caffettino torniamo a parlare di Zoom, la piattaforma per webinar, meeting e collaborazioni da remoto sempre più utilizzata dagli utenti durante la quarantena. La notizia di questi giorni è che Zoom ha eliminato una grave falla nella privacy: il sito Motherboard aveva dimostrato che la app iOS di Zoom inviava a Facebook la posizione dell’utente, i dettagli del dispositivo utilizzato e altri dati, anche nel caso in cui l’utente non avesse o non fosse collegato a un profilo Facebook. Adesso però lo stesso sito segnala che l’app iOS è stata aggiornata per interrompere l’invio di questi dati, visto che la stessa società ha dichiarato che non erano necessari.


In particolare, Zoom venerdì scorso ha scritto sul proprio blog: “Inizialmente abbiamo implementato la funzione 'Accedi con Facebook' utilizzando Facebook SDK per iOS (Software Development Kit) al fine di fornire ai nostri utenti un altro modo...

Continua a Leggere...

Coronavirus: da Facebook fondo da 100 milioni per aiutare i giornalisti in prima linea.

Le notizie sono fondamentali, come noi del Caffettino sappiamo bene. Ma di questi tempi avere un’informazione puntuale e accurata non è cosa da poco. Con l’emergenza coronavirus, infatti, anche il lavoro dei giornalisti è più arduo e inoltre molti editori sono in difficoltà per la crisi economica dovuta alla pandemia. Per questi motivi Facebook ha deciso di istituire un fondo da 100 milioni di dollari con l’obiettivo di aiutare i giornalisti in prima linea. Come ha specificato Mark Zuckerberg in un post, questa cifra va ad aggiungersi ad altri 300 milioni che Facebook aveva già deciso di stanziare a sostegno del giornalismo e specialmente della stampa locale.


Se l’obiettivo di Facebook è offrire un sostegno economico affinché si continui a informare le comunità nel pieno della pandemia, non è ancora chiaro se i 100 milioni di dollari saranno destinati esclusivamente al mercato editoriale...

Continua a Leggere...

Facebook: un nuovo layout white e dark.

Lo preferite chiaro o scuro come il Caffettino? Vecchio o nuovo? Parliamo del layout di Facebook, che è recentemente cambiato sotto diversi punti di vista. Si tratta di una novità che attualmente è in fase di test e non c’è la possibilità di provare il nuovo layout in maniera autonoma: ad alcuni utenti arriva una notifica sulla home di Facebook e si può accettare o meno di testare la nuova versione della piattaforma. Da una settimana la sto provando in prima persona e chi mi segue su Instagram o su Facebook avrà notato che ho pubblicato degli screenshot del nuovo layout, che in generale presenta linee più arrotondate e per certi versi ricorda un po’ Twitter.


Tra la nuova versione e quella tradizionale cambiano diverse cose, specialmente per i monitor più grandi, oltre al fatto che è possibile attivare anche la modalità dark, che come sappiamo negli ultimi tempi è molto in voga su tutte le...

Continua a Leggere...

Salvini citofona, Facebook risponde rimuovendo il video.

Grazie al Caffettino noi siamo sempre svegli, ma Facebook ha dormito un po' prima di rimuovere il famigerato video in cui Matteo Salvini citofonava a un minorenne chiedendogli se spacciasse. Alla fine però l'ha fatto, dopo che molti utenti hanno segnalato il contenuto come inappropriato. Ma facciamo un passo indietro ricordando che Salvini, durante la fase finale della campagna elettorale in Emilia-Romagna, aveva suonato al citofono di una casa privata nel quartiere Pilastro, nella periferia di Bologna, con l'intento di verificare se in quell'appartamento vivesse uno spacciatore. Il tutto è avvenuto a favore di telecamere e il video è rimbalzato su Facebook e i vari media.


A una settimana dall'evento, in seguito alle numerose segnalazioni degli utenti, il video è stato rimosso da Facebook perché non rispettava gli standard della comunità in materia di incitamento all'odio, nonché la privacy dei soggetti coinvolti, in quanto si...

Continua a Leggere...

Tre identikit di persone da non seguire sui social.

Ci sono cose a cui non si può rinunciare, come il nostro Caffettino quotidiano. E poi ci sono cose di cui invece possiamo fare tranquillamente a meno, come molti post dei nostri contatti social. E allora che ne dite di fare una bella pulizia? Se vi state chiedendo perché dovreste farlo prendetevi pochi minuti per ascoltare il podcast di oggi, in cui capiremo come rendere i nostri news feed più snelli, sensati e interessanti. Partiamo da un assunto fondamentale: se seguiamo tanti utenti di dubbio gusto sui social è fondamentalmente colpa nostra, dato che siamo stati proprio noi a scegliere di avere un grande numero di contatti indiscriminati. Forse si tratta di persone che abbiamo aggiunto alle nostre amicizie nel lontano 2006, ossia quando è nato Facebook, ma oggi è arrivato il momento di metterle da parte.

Agli albori dei social non avevamo questo problema, perché le piattaforme quando entrano sul mercato hanno l'opportunità di...

Continua a Leggere...

Facebook: nessun controllo sulle fake news politiche.

Le notizie che vi do ogni giorno con il mio Caffettino sono verificate al 100%. Ma non tutti agiscono allo stesso modo, Facebook in primis. Il social network infatti ha deciso di non controllare le fake news degli annunci politici. Si tratta di una presa di posizione netta che fa discutere molto, specialmente perché la scelta di Facebook riguarderà anche le ads politiche in vista delle elezioni presidenziali USA del 2020. Qual è il motivo di questa decisione? Su un articolo di Wired di legge che Facebook afferma di voler tutelare la libertà di espressione e che perciò sarà compito degli utenti capire se hanno a che fare o meno con una fake news.

Facebook si muove in controtendenza rispetto ad altre realtà: se da un lato Twitter da novembre ha bloccato definitivamente le campagne pubblicitarie che riguardano la politica, dall'altro anche Google ha preferito mettere un freno alle pubblicità politiche, limitando il targeting di...

Continua a Leggere...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.