Salvini citofona, Facebook risponde rimuovendo il video.

Grazie al Caffettino noi siamo sempre svegli, ma Facebook ha dormito un po' prima di rimuovere il famigerato video in cui Matteo Salvini citofonava a un minorenne chiedendogli se spacciasse. Alla fine però l'ha fatto, dopo che molti utenti hanno segnalato il contenuto come inappropriato. Ma facciamo un passo indietro ricordando che Salvini, durante la fase finale della campagna elettorale in Emilia-Romagna, aveva suonato al citofono di una casa privata nel quartiere Pilastro, nella periferia di Bologna, con l'intento di verificare se in quell'appartamento vivesse uno spacciatore. Il tutto è avvenuto a favore di telecamere e il video è rimbalzato su Facebook e i vari media.


A una settimana dall'evento, in seguito alle numerose segnalazioni degli utenti, il video è stato rimosso da Facebook perché non rispettava gli standard della comunità in materia di incitamento all'odio, nonché la privacy dei soggetti coinvolti, in quanto si...

Continua a Leggere...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.