ASCOLTA IL CAFFETTINO PODCAST DI OGGI

UE: approvato il caricatore unico per tutti i dispositivi elettronici.

Oct 17, 2022

Il podcast del Caffettino della scorsa settimana più amato dalla mia community è stato quello di lunedì 10 ottobre, in cui ho approfondito una bella notizia che ci tocca tutti da vicino.

Infatti il Parlamento Europeo, dopo moltissimo tempo e in seguito a diversi confronti, ha approvato in via definitiva con 602 voti favorevoli una legge che permetterà a noi consumatori di utilizzare un unico caricatore per tutti i nostri dispositivi elettronici. In particolare, entro la fine del 2024 tutti gli smartphone, i tablet e le fotocamere commercializzati in Europa saranno dotati di una porta di ricarica di tipo USB-C. Non solo: dalla primavera del 2026 l’obbligo si estenderà anche ai computer portatili. Insomma, si tratta di una vera e propria rivoluzione all’insegna della sostenibilità, senza contare che non avremo più bisogno di un’infinità di caricatori differenti.

Questa iniziativa può sembrare una piccola cosa, ma in realtà non è così: il sito dell’Europarlamento riferisce che quest’obbligo permette di risparmiare fino a 250 milioni di euro annui sull’acquisto di nuovi caricabatterie. E un’altro dato interessante è che i caricatori smaltiti equivalgono oggi a 11mila tonnellate di rifiuti elettronici all’anno all’interno della sola Unione Europea. Perciò siamo di fronte a un gesto concreto anche in termini di numeri. Certo, parliamo di una norma che vale esclusivamente per l’Europa, dato che negli USA e nel resto del mondo non esistono regole in questo senso e, probabilmente, non esisteranno neanche nell’arco dei prossimi anni.

Ma anche se l’introduzione del caricatore USB-C riguarda solo l’Europa, si tratta di un passo importante nella direzione della tutela dell’ambiente e dei consumatori, perciò bisogna avere l’onestà intellettuale di fare presente quando le cose funzionano nel modo giusto, come in questo caso. Invece spesso queste iniziative passano in secondo piano rispetto ad altre, se si pensa che solo poche testate nazionali hanno riportato la notizia: la maggior parte delle volte infatti i media si focalizzano sulle cose che non vanno, quando invece questa nuova legge dell’UE ha anche una certa rilevanza economica e meriterebbe di diritto di essere comunicata diffusamente.

E voi cosa ne pensate?

Fatemelo sapere scrivendo a [email protected]

Vi ricordo che sul mio sito trovate tutte le informazioni su quello che faccio, i Caffettini in podcast e l'audiolibro di Startup di Merda, gratuito per chi si iscrive alla community.

Inoltre vi aspetto sul mio canale Telegram http://t.me/mariomoronicanale per parlare di business, ma anche per ascoltare i miei pensieri personali ogni giorno.

Buon ascolto e condividete!

Rimani connesso a tutte le novità!

Entra nel canale Telegram di Mario e ricevi notizie e audio utili ogni giorno

Accedi
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.