Spotify sta testando annunci podcast interattivi.

Jun 23, 2020

Il Caffettino di oggi è dedicato al mio mondo, ossia il mondo dei podcast. Infatti Spotify sta testando dei nuovi annunci interattivi all’interno dei propri podcast, in modo da non doversi più ricordare un codice promozionale. Sostanzialmente Spotify vuole assicurarsi che quando abbiamo un codice promozionale da inserire all’interno di un podcast non possiamo dimenticarcelo e per questo ha annunciato che sta testando una nuova funzionalità chiamata “offerte in-app”. Quest’ultima permette ai podcaster di mantenere un collegamento incorporato nelle pagine degli episodi che, quando viene toccato, porta alla pagina web dell’inserzionista.

La pagina web viene caricata in modo automatico con il codice promozionale già inserito, evitando agli utenti di doverlo trascrivere o di cercare il sito dell’inserzionista. Attualmente la funzione è presente solo in due podcast, uno tedesco e uno statunitense, ma presto potrebbe essere estesa anche ad altri. Si tratta di una soluzione intelligente a un grande problema che riguarda gli inserzionisti, i quali normalmente non riescono a capire l’effettiva conversione dei propri annunci. Jay Richman, vicepresidente e direttore pubblicitario di Spotify, afferma proprio che l’azienda è alla ricerca di nuovi modi per creare un funnel per quanto riguarda i marchi e i podcaster.

Al momento questa nuova funzionalità è disponibile solo su Spotify e bisognerà capire se l’azienda vorrà tenerla tutta per sé, cercando di attirare gli inserzionisti, oppure se opterà per un’apertura che possa allargare il mercato. In ogni caso, l’obiettivo dei nuovi annunci interattivi è quello di far guadagnare anche i podcaster, che in prospettiva dovrebbero cogliere l’opportunità di essere presenti sulla piattaforma. Ma anche le aziende potrebbero sfruttare i vantaggi offerti da Spotify, creando il proprio content marketing per trovare nuovi clienti o per fidelizzare quelli attuali. Insomma, anche i contenuti vocali diventano finalmente un prodotto potenzialmente remunerativo.

È interessante anche capire come Spotify punti sulla semplificazione di questi processi attraverso funnel, a differenza di altri social dove fare advertising è più complesso. A dire il vero, però, la nuova funzionalità “offerte in-app” non è totalmente immediata, perché una volta che l’applicazione mostra lo sponsor, bisogna cliccare per entrare nel profilo e quindi per l’utente è necessario interagire con lo schermo. Alla luce di tutto ciò, quali saranno in futuro lo spazio e il valore del podcasting all’interno di Spotify? Naturalmente ancora non lo sappiamo, ma di certo la pubblicità interattiva è uno strumento potenzialmente molto interessante per chi fa podcast.

E voi cosa ne pensate?

Fatemelo sapere scrivendo a [email protected]

Vi ricordo che sul mio sito trovate tutte le informazioni su quello che faccio, i Caffettini in podcast e l'audiolibro di Startup di Merda, gratuito per chi si iscrive alla community.

Inoltre vi aspetto sul mio canale Telegram http://t.me/mariomoronicanale per parlare di business, ma anche per ascoltare i miei pensieri personali ogni giorno.

Buon ascolto e condividete!

Ascolta "Spotify sta testando annunci podcast interattivi in ​​modo da non dover più ricordare un codice promozionale" su Spreaker.

Rimani connesso a tutte le novità!

Entra nel canale Telegram di Mario e ricevi notizie e audio utili ogni giorno

Accedi
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.