Il Caffettino in podcast fa bene anche a Spotify.

Feb 19, 2020

Come direbbe qualcuno, il Caffettino di oggi è un metapodcast, ossia un podcast che parla di podcast. Parliamo infatti di come i podcast contribuiscono al successo di Spotify, il celebre servizio di streaming on demand dove tra l’altro trovate anche il nostro Caffettino. Ma torniamo alla notizia: Spotify ha da poco reso noto che nel corso dello scorso anno l’ascolto dei podcast è aumentato del 200%. Un dato sorprendente, se si considera anche che in catalogo i podcast disponibili sono più di 700mila contro gli oltre 30 milioni di brani musicali: nonostante i podcast siano di molto inferiori rispetto alla musica, emerge un forte interesse da parte del pubblico nei loro confronti.


Nel 2019 sono aumentati anche gli utenti a pagamento: gli abbonati premium sono 124 milioni, cioè un 29% in più rispetto all’anno precedente, la crescita più alta mai registrata dall’azienda. Per quanto riguarda il totale degli iscritti alla piattaforma parliamo di 271 milioni di utenti, con un incremento del 31% rispetto al 2018. Numeri positivi per Spotify, che conta di chiudere il 2020 con almeno 150 milioni di abbonati e 300 milioni di utenti attivi, proprio sfruttando il mix tra musica e podcast. Questi ultimi, secondo i piani dell’azienda, grazie a un'accelerazione degli investimenti dovrebbero fare da traino per la conversione dalla versione gratuita a quella a pagamento.


Ma dai numeri passiamo alle parole, quelle del marketing manager Italia di Spotify: quando l’ho intervistato ad ottobre, in occasione del Mese del Marketing, mi ha rivelato che l’intento della piattaforma è arrivare al 50% di musica e al 50% di podcast. L’obiettivo mi sembrava particolarmente sfidante, ma se ad oggi guardiamo l’applicazione ci accorgiamo che già a partire dal layout c’è l’intento di favorire la parità tra i due tipi di contenuti. Naturalmente i podcast non rappresentano ancora il 50% dell’offerta, ma il loro aumento è comunque significativo. A questo punto la domanda è: quanto può essere importante un contenuto che non è musicale?


In alcuni casi produrre dei podcast può costare quanto realizzare l’album di una band: parliamo di quei contenuti che sembrano programmi televisivi per la qualità del video, dell’audio o per la presenza costante di ospiti ad esempio. E poi ci sono i podcast come il Caffettino, che essendo quotidiani non possono essere raffinati particolarmente: per questi ultimi è essenziale garantire contenuti interessanti e frequenti. Anche diverse aziende stanno iniziando a creare i propri podcast: con Paolo Fabrizio ne abbiamo ospitate alcune nel nostro corso (corsopodcasting.it), dimostrando come il content marketing stia finalmente entrando nella cultura delle imprese.


E voi cosa ne pensate?


Fatemelo sapere scrivendo a [email protected]


Vi ricordo che sul mio sito trovate tutte le informazioni su quello che faccio, i Caffettini in podcast e l'audiolibro di Startup di Merda, gratuito per chi si iscrive alla community.


Buon ascolto e condividete!

Listen to "Spotify: crescono podcast, ore ascoltate +200%" on Spreaker.

Rimani connesso a tutte le novità!

Entra nel canale Telegram di Mario e ricevi notizie e audio utili ogni giorno

Accedi
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.