TRASFORMA IL TUO POSIZIONAMENTO CON PODCAST E VIDEO!

La Russia testa con successo la disconnessione da Internet.

Mentre noi italiani ci godiamo il nostro Caffettino, in Russia il governo probabilmente ha festeggiato con un bicchierino di vodka un nuovo risultato: la disconnessione dalla rete Internet globale. Ebbene sì, proprio durante le ultime vacanze la Russia ha testato più volte il distaccamento da Internet, riuscendo di fatto a rendersi autonoma attraverso RuNet, il Russian Network che oggi rappresenta la più grande Intranet al mondo. Lo scopo dei test è stata la disconnessione della RuNet dai DNS mondiali, che come forse sapete servono a tradurre gli indirizzi web in indirizzi IP.

Come è stato possibile tecnicamente? A questo proposito non si sa nulla, ma ciò che è certo è il fine ultimo dei test, che non è tanto isolare la Russia dal resto del mondo, quanto prevenire un cyber attacco dall'esterno, ma anche applicare un eventuale filtro ai siti visibili dai cittadini russi. Se da una parte la disconnessione della Russia potrebbe essere un'informazione interessante dal punto di vista tecnologico, dall'altro purtroppo stiamo andando in una direzione opposta rispetto alla vocazione originaria di Internet: una rete senza limiti e accessibile a tutti.

Infatti alcuni di voi ricorderanno che negli anni Novanta, quando Internet arrivò al grande pubblico, il sogno comune era che questo protocollo servisse per ampliare le nostre conoscenze, per collegarci l'uno con l'altro e per aumentare le nostre possibilità di informazione. Adesso, con i test di disconnessione della Russia tramite RuNet, tutto questo potrebbe diventare un ricordo lontano. Senza contare che questo tipo di problema appartiene anche ad altri Paesi, come diversi stati africani e ovviamente la Cina, dove molti siti Internet sono censurati.

Potremmo pensare che questi cambiamenti non ci riguardano, ma in realtà ci saranno delle trasformazioni anche per le economie di noi consumatori, che attualmente abbiamo l'illusione di poter acquistare qualsiasi cosa in tutto il mondo. E allora quali sono i prossimi scenari? Sicuramente sarà necessario aggiornare le leggi, accordandosi a livello internazionale. E per quanto ci riguarda, possiamo solo sperare che nel nostro prossimo futuro non ci sarà una rete Internet europea. Per il resto, al momento è molto difficile prevedere quello che accadrà domani.

E voi cosa ne pensate? Fatemelo sapere su www.mariomoroni.it o scrivendo a [email protected] Vi ricordo che sul mio sito trovate tutte le informazioni su quello che faccio, i Caffettini in podcast e l'audiolibro di Startup di Merda, gratuito per chi si iscrive alla community. Buon ascolto e condividete!

Listen to "La Russia ha testato più volte il distaccamento dalla rete internet globale" on Spreaker.

Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.