Per fortuna non sono Steve Jobs.

Aug 15, 2021

Ascolta "Per fortuna non sono Steve Jobs" su Spreaker.

Durante tutto l’anno pubblico quotidianamente il podcast del Caffettino, una rapida chiacchierata davanti a una macchinetta del caffè virtuale su news e tematiche che ruotano attorno al mondo del marketing, del digital e del business. Questa estate, però, ho deciso di fare un esperimento con venti podcast all’insegna del relax, in cui parlo di vari argomenti senza limiti di minutaggio. Questa settimana, il Caffettino Estate più amato dalla mia community è stato quello di mercoledì 11 agosto, in cui ho voluto sfatare uno degli approcci a mio parere più dannosi per l’essere umano, che però viene mitizzato spesso nel mondo del lavoro: la rincorsa verso il successo obbligatorio.

Molte volte infatti mitizziamo le vite dei grandi personaggi, senza renderci conto che in realtà sono sostanzialmente soli. E a partire da questo concetto nasce la mia riflessione: per fortuna non sono Steve Jobs. Anche se individui come lui hanno inciso in maniera importante in tanti ambiti, mettersi nei loro panni non è soltanto difficile, ma anche triste: la loro vita all’insegna della solitudine li porta spesso a non avere una famiglia o a metterla in secondo piano. Proprio come nel caso del grande Sergio Marchionne, che dopo aver lavorato durante tutta la settimana, si ritrovava con i suoi manager il sabato e la domenica per discutere i piani di medio-lungo termine.

È un comportamento legittimo, ma dobbiamo ricordarci che è una fortuna se le nostre vite sono differenti. Certamente Steve Jobs, come Sergio Marchionne e altri personaggi rivoluzionari sono dei role model fondamentali nel mondo del lavoro. Però è giusto sacrificare tutto nei confronti di chi ci vuole bene? E poi c’è un altro aspetto da considerare: qualcuno crede che l’isolamento sia necessario per poter evolvere, ma io non sono molto d’accordo su questo punto, perché questi grandi individui in realtà avevano dietro dei team strepitosi. Quindi la loro reale abilità è stata convincere i migliori a lavorare con loro, più che vivere esclusivamente questa famigerata solitudine.

E poi vi chiedo anche: come immaginate di finire la vostra vita? Con tanti soldi, una casa pazzesca ed essendo i migliori del vostro campo oppure circondati da chi amate? Io preferisco la seconda strada. Ovviamente se non avessi abbastanza denaro o un lavoro preferirei finire come Jobs o Marchionne, ma non tutti devono avere come riferimento quella tipologia di modello. O meglio, è giusto ed è bello che ci siano al mondo persone molto ambiziose, però è anche vero che lavorare tanto è da sfigati, come ripeto spesso. Oltretutto lavorare tanto fa male, in primo luogo alla nostra lucidità che viene a mancare se non siamo allenati a farlo. Ma non solo.

Fa male anche perché allontana la creatività, ci rende nervosi e in sfida continua con un mondo che non possiamo cambiare totalmente. Noi siamo una goccia nel grande e bellissimo mare dell’umanità e se a volte possiamo cambiare la nostra vita e quella di alcune persone, non abbiamo la responsabilità di cambiare il mondo. “La leadership non è anarchia. In una grande azienda chi comanda è solo. La collective guilt, la responsabilità condivisa, non esiste”: una citazione di Marchionne che ci mette di fronte a una domanda: siamo abbastanza forti e vogliamo essere soli al comando o preferiamo ambire ad altro facendo qualcosa insieme ad altre persone?

E voi cosa ne pensate?

Fatemelo sapere scrivendo a [email protected]

Vi ricordo che sul mio sito trovate tutte le informazioni su quello che faccio, i Caffettini in podcast e l'audiolibro di Startup di Merda, gratuito per chi si iscrive alla community.

Inoltre vi aspetto sul mio canale Telegram http://t.me/mariomoronicanale per parlare di business, ma anche per ascoltare i miei pensieri personali ogni giorno.

Buon ascolto e condividete!

Rimani connesso a tutte le novità!

Entra nel canale Telegram di Mario e ricevi notizie e audio utili ogni giorno

Accedi
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.