Mario, come va la quarantena?

Apr 07, 2020

Attenzione: il Caffettino di oggi è un podcast personale, dove non parlo né di news tecnologiche né di novità digitali. Prende spunto dalle tante persone che in questi giorni mi stanno chiedendo attraverso messaggi privati come sto vivendo la quarantena. Ho deciso di riassumere le risposte più rapide e più corrette in pochi minuti e per cominciare posso racchiudere il mio stato d’animo in una frase: da un lato soffro un po’ di paranoia e dall’altro provo un po’ di felicità. Sono due sensazioni apparentemente in contrasto, ma gli individui sono esseri complessi per definizione, senza contare che questo periodo così incredibile ci porta a uno stato di incertezza maggiore.


In ogni caso, partiamo dalla paranoia. In primo luogo questa è dovuta al fatto che, se in generale delle malattie conosciamo poco, del coronavirus conosciamo ancora meno: una volta guariti non sappiamo se possiamo contrarre nuovamente il virus, non sappiamo se quest’ultimo muterà nel tempo o se tiene conto delle temperature esterne. E un’altra incognita riguarda la durata della quarantena e la ripresa che forse verrà e che in tal caso sarà estremamente lenta. Una buona percentuale del mio business era legato al mondo degli eventi come conduttore e come speaker, per cui mi sto riorganizzando facendo le interviste online, anche se mi manca uscire di casa.


Ma veniamo alla felicità. Fondamentalmente sono felice di stare bene e di avere come quasi tutti il lusso del tempo che ci permette di leggere, fare cose e sopratutto ragionare. Chiaramente ci sono i problemi economici, ma nonostante ciò dobbiamo andare avanti ragionando sui nostri progetti. In termini di tempo, sappiamo bene che questa situazione si protrarrà quantomeno fino all’estate, perciò io sto programmando i miei progetti da settembre in avanti. Perché pensare alle cose su cui non abbiamo il controllo non serve a nulla. Naturalmente questo non è facile, sopratutto per i professionisti, gli imprenditori e le persone comuni che sono da sole in quarantena.


Personalmente sto vivendo questo momento con la mia compagna e la nostra gatta, ma essere soli non può far altro che generare paranoia. Allora mi rivolgo proprio ai professionisti in questa situazione invitandoli a chiamarmi, scrivermi o fare una videochiamata per farci coraggio a vicenda. Nel frattempo vi invito tutti ad ascoltare questo podcast e a guardare il mio video della scorsa settimana, a cui sono molto legato e che parla proprio di come il coronavirus generi in noi paura e infelicità, bloccandoci mentalmente. Ma il video parla anche di una giusta paura che che deve farci reagire, trasformandosi in fiducia. Una fiducia che può farci andare avanti ogni giorno.


E voi cosa ne pensate?


Fatemelo sapere scrivendo a [email protected]


Vi ricordo che sul mio sito trovate tutte le informazioni su quello che faccio, i Caffettini in podcast e l'audiolibro di Startup di Merda, gratuito per chi si iscrive alla community.


Inoltre vi aspetto sul mio canale Telegram http://t.me/mariomoronicanale per parlare di business, ma anche per ascoltare i miei pensieri personali ogni giorno.


Buon ascolto, buona visione e condividete!

Listen to "Mario, come va la quarantena?" on Spreaker.

Rimani connesso a tutte le novità!

Entra nel canale Telegram di Mario e ricevi notizie e audio utili ogni giorno

Accedi
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.