ASCOLTA IL CAFFETTINO PODCAST DI OGGI

Joe Rogan intervista Steve Jobs in AI: etica e efficacia.

Oct 24, 2022

Tra i podcast del Caffettino che ho pubblicato la settimana scorsa, la mia community ha apprezzato maggiormente quello di lunedì 17 ottobre, dedicato a una notizia interessante ma allo stesso tempo un po’ sconfortante.

Il podcaster americano Joe Rogan, noto per le sue provocazioni, ha usato l’intelligenza artificiale per intervistare il defunto Steve Jobs in una puntata del suo podcast. Rossella Pivanti, esperta di branding podcast e compagna di tanti eventi, mi ha taggato in un post su LinkedIn in cui parlava di questo podcast, focalizzandosi sulle sue implicazioni morali e sul suo contenuto. Personalmente ho un’idea netta riguardo al far “resuscitare” i morti, un modello che non è affatto nuovo sia nei podcast che nei video: ne avevo parlato tempo fa, perché si erano viste operazioni simili già nel 2020. Ma non solo, ci sono anche delle startup che hanno cavalcato questa idea.

Tra queste c’è StoryFile, che ha utilizzato proprio l’intelligenza artificiale per permettere ai parenti dei defunti di far loro delle domande durante il funerale. I risultati si sono dimostrati pessimi. Infatti queste startup non se la stanno passando bene, probabilmente anche perché l’esperienza che offrono è a dir poco kitsch. Ma anche se il fallimento di questa tipologia di iniziative non mi stupisce, è anche giusto prenderne consapevolezza. Perciò magari andate sul sito https://podcast.ai/, dove trovate il podcast dell’intervista di Joe Rogan a Steve Jobs. Anche se la voce che ascolterete è simile a quella del fondatore di Apple, i contenuti appaiono estremamente forzati.

Ad ogni modo questa notizia fa scattare una riflessione, perché stiamo andando verso un futuro in cui il deep fake avrà un ruolo sempre più importante: allora saremo lontani anni luce dalla normalità e dalla bellezza insita nell’ascoltare una persona che nel suo essere umana fa anche degli errori mentre parla. E un domani potremmo anche essere chiamati da un call center con la voce simile a quella di un nostro caro defunto, in grado di stimolare la nostra emotività abbattendo le nostre barriere. Può sembrare una prospettiva implausibile, ma non lo è. Perciò proviamo a cambiare le cose, trasformando il tramonto che abbiamo davanti in una bella alba.

E voi cosa ne pensate?

Fatemelo sapere scrivendo a [email protected]

Vi ricordo che sul mio sito trovate tutte le informazioni su quello che faccio, i Caffettini in podcast e l'audiolibro di Startup di Merda, gratuito per chi si iscrive alla community.

Inoltre vi aspetto sul mio canale Telegram http://t.me/mariomoronicanale per parlare di business, ma anche per ascoltare i miei pensieri personali ogni giorno.

Buon ascolto e condividete!

Rimani connesso a tutte le novità!

Entra nel canale Telegram di Mario e ricevi notizie e audio utili ogni giorno

Accedi
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.