Jeff Bezos: il suo futuro dopo Amazon?

Feb 14, 2021

Ascolta "Jeff Bezos il suo futuro dopo amazon?" su Spreaker.

Ogni giorno alle 7:30 pubblico il podcast del Caffettino, per raccontarvi le ultime notizie che riguardano il mondo del digital, del marketing e del business come se ci trovassimo davanti a una macchinetta del caffè. Questa settimana il Caffettino più amato dalla mia community è stato quello di lunedì 8 febbraio, in cui ho parlato di Jeff Bezos che ha deciso di lasciare l’incarico di amministratore delegato di Amazon. Il fondatore della società lascia il posto ad Andy Jassy, che fino ad oggi è stato il CEO di Amazon Web Services, l’azienda di proprietà del gruppo Amazon che fornisce servizi di cloud computing su un’omonima piattaforma on demand.

Sebbene il successore di Bezos sia un leader forte e che conosce bene Amazon perché lavora nella società sin dall’inizio, la notizia ha fatto molto scalpore: infatti siamo di fronte all’addio di uno dei più importanti personaggi che hanno cambiato per sempre il mondo digitale. Ma al di là di Amazon, anche nella Silicon Valley si parla molto di manager e di imprenditori che lasciano il proprio lavoro: si pensi che secondo alcune voci anche Mark Zuckerberg dovrebbe dire addio a Facebook nel 2022. A questo punto viene da chiedersi perché molti grandi delle big tech lasciano sempre più spesso il ponte di comando. E nel caso di Jeff Bezos la risposta è semplice.

Infatti nel 1994, quando Bezos è partito con la sua startup Amazon, questa era un e-commerce di libri come tanti altri. Oggi però, come sappiamo, l’imprenditore ha raggiunto enormi risultati. E nel suo momento più alto, come dice ai dipendenti in una lettera, abbandona il proprio ruolo perché bisogna andare ancora più in alto e trovare una nuova energia. Quale sarà il suo futuro? Staremo a vedere se prenderà la strada di Bill Gates, diventando un filantropo che lavora nel mondo umanitario con una fondazione. Oppure chissà, potrebbe seguire le orme del suo amico-rivale Elon Musk, che da PayPal è passato al mondo spaziale e a quello delle neurotecnologie.

È un bel punto di domanda. La certezza è che, come accennato, sono tanti i grandi personaggi che scelgono il cambiamento, decidendo di uscire da una vita fatta di importanti responsabilità e vissuta sotto i riflettori, senza poter concretamente fare tantissimo perché bisogna rendere conto agli investitori. E probabilmente la scelta di Jeff Bezos non è neanche dettata da ragioni economiche: sebbene guadagni cifre spropositate, la scienza ci dice che lo switch tra 100mila dollari l’anno e un milione di dollari o più non fa molta differenza. Perciò Bezos è alla ricerca di un cambiamento per sé e per la sua creatura Amazon, che deve fare i suoi passi nel futuro.

E voi cosa ne pensate?

Fatemelo sapere scrivendo a [email protected]

Vi ricordo che sul mio sito trovate tutte le informazioni su quello che faccio, i Caffettini in podcast e l'audiolibro di Startup di Merda, gratuito per chi si iscrive alla community.

Inoltre vi aspetto sul mio canale Telegram http://t.me/mariomoronicanale per parlare di business, ma anche per ascoltare i miei pensieri personali ogni giorno.

Buon ascolto e condividete!

Rimani connesso a tutte le novità!

Entra nel canale Telegram di Mario e ricevi notizie e audio utili ogni giorno

Accedi
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.