Grownnectia Awards. Un nuovo grande evento dedicato alle startup.

Dec 05, 2020

Venerdì 4 dicembre ho condotto il Grownnectia Awards, un evento tutto nuovo dedicato all’ecosistema startup e caratterizzato dalla presenza di special guest e influencer di rilievo. In particolare, ho presentato l’evento insieme a Massimo Ciaglia, CEO di Grownnectia e imprenditore seriale. Ma per iniziare, parliamo di cos’è Grownnectia. Si tratta di una realtà italiana che, grazie al suo team di esperti, supporta le startup dalle prime fasi di vita con la definizione del business model, fino ad arrivare a stadi più strutturati con lo sviluppo delle migliori strategie di crescita e con l’ottimizzazione della traction. Con i suoi professionisti rende sostenibile il progetto di crescita delle startup, andando poi a strutturare la miglior strategia di raccolta fondi. Infine, segue la fase del Go To Market della startup con il suo team ICT e Marketing.

Tra le tante startup che hanno partecipato ai programmi 2020 di incubazione, pre-accelerazione e accelerazione di Grownnectia, ne sono state selezionate dieci. Di queste, quattro sono state premiate proprio durante l’evento dai rappresentanti di alcuni sponsor di Grownnectia. Non solo: tra le dieci startup, una è stata premiata dal pubblico che ha seguito l’evento online. Con questa iniziativa, Grownnectia ha voluto valorizzare cinque rappresentanti della nuova realtà imprenditoriale italiana. Quali? La prima startup premiata da Lorenzo Ferrara di Openseed è stata Miomeal, una piattaforma altamente innovativa che ambisce ad innovare il settore del food delivery, dando la possibilità di creare pasti settimanali già pronti. Pensata per il mondo lavorativo e del fitness, Miomeal permette di ricevere a domicilio pasti sani e bilanciati, cucinati con materie prime fresche e strutturati con i suoi nutrizionisti.

La seconda startup, premiata da Silvia Favulli di Scai Comunicazione, è stata Ipo, che opera nel mercato in ascesa del food in chiave healhy. Ipo è il gelato artigianale con meno calorie al mondo, che nasce con l’intento di contribuire al modo in cui le persone vivono l’esperienza del cibo, legando il concetto di “buono” a quello di “sano”. In seguito Nicola Pighi della Nuova Accademia del Design (NAD) ha premiato Spango, un progetto innovativo nel settore wellness, il cui payoff recita: “La tua SPA privata, in città”. Infatti Spango è primo servizio al mondo che offre un bagno hi-tech innovativo, a portata di app. Attualmente la startup sta creando dei centri in punti strategici, stazioni e aeroporti dove il cliente può noleggiare uno spazio benessere per un tempo limitato e concedersi il relax di una doccia o di una toletta in sicurezza igienica.

La quarta startup, premiata da Alberto Bassi di BacktoWork, è stata Athletikam. Di cosa si tratta? Della piattaforma di training online con la più ampia scelta di allenamenti creati da club, atleti, trainers e celebrities. Infine, il premio del pubblico è andato a FakeBusters, che ha ottenuto il 38% dei voti. FakeBusters è un sito contro le fake news e lavora per permettere a tutti, professionisti e non, di vedere le notizie con maggiore chiarezza e sicurezza grazie all’unione di una banca dati, un algoritmo e un’intelligenza artificiale. Ma al di là delle premiazioni, il Grownnectia Awards è stato l’occasione per lanciare la campagna di crowdfunding di Grownnectia su BacktoWork: pensate che all’inizio l’obiettivo minimo era di 100mila euro, ma alla fine dell’evento la campagna ha raggiunto un overfunding altissimo, per un totale di 266mila euro.

Il Grownnectia Awards si è distinto anche per gli speech, gli ospiti e i panel legati al mondo dell’imprenditoria e del business. Nel dettaglio, lo startup mentor Gaetano Romeo ha parlato del ruolo della SEO in una strategia di inbound marketing. Successivamente Federico Pagliuca, Founder di iRealtors, ha raccontato il successo della sua startup e ha dato alcuni consigli agli startupper. In seguito si è tenuto un panel sul funding con Lorenzo Ferrara, Presidente dell’Associazione di business angel BAN Firenze, Francesco Maggio, CFO di KValue e Alain Wormser, Business Development Manager di SiamoSoci e specializzato in crowdfunding azionario immobiliare. Degna di nota anche la presenza di Michele Franzese, Direttore Generale di Secai Comunicazione, Campaing Manager di Grownnectia e mentor all’interno dei suoi percorsi, che ha spiegato come strutturare una campagna di crowdfunding di successo.

Un altro ospite d’eccezione dell’evento è stato Brian Pallas, CEO di Opportunity Network, che ha parlato di come ogni CEO può ottenere accesso alle opportunità giuste per far crescere la propria azienda. Presente anche Franco Colombo, professore alla School of Management della LUM University, ateneo universitario privato promosso dall'Associazione per la Libera Università Mediterranea e dalla fondazione Caterina Degennaro. Dopo l’intervento di Colombo, si è tenuto un panel sul legal con protagonisti Cristina Crupi, Founder dello Studio Legale Crupi, Mauro Cervini, advisor per le PMI italiane oltre che Investitore Professionale e Daniele Costa, Founder di KBL Law. È intervenuto anche Luca Barboni, pioniere del Growth Hacking, che ha formato più di cinquemila studenti e professionisti sui temi dell’Imprenditoria e del Digital Marketing.

Un altro momento degno di nota è stato il panel sulla creatività e il marketing con celebri speaker come Fabrizio Perrone, Founder di Buzzoole, Nicolò Santin, Founder di Gamindo e Chiara Landi, Responsabile del Digital Department d Pro Format Comunicazione e specializzata in Facebook e Instagram Ads. A questo è seguito l’interessante speech di Marco Bacini, imprenditore, investitore di successo e CEO di MB Group, uno dei primi a credere nel progetto di Grownnectia e a diventarne socio. Ampio spazio è stato dedicato anche al content, con un panel che ha visto protagonisti professionisti della comunicazione come Alberto Maestri, consulente, docente e speaker specializzato nello studio delle trasformazioni dei brand e delle aziende verso il digitale e Nicola Palmieri, CEO di Docety ed esperto in Business Influencer.

Per me è stata un’emozione condurre questo evento ricco di belle testimonianze e idee. E penso che le startup abbiano di fronte un grande futuro di crescita e innovazione.

E voi cosa ne pensate?

Fatemelo sapere scrivendo a [email protected]

Vi ricordo che sul mio sito trovate tutte le informazioni su quello che faccio, i Caffettini in podcast e l'audiolibro di Startup di Merda, gratuito per chi si iscrive alla community.

Inoltre vi aspetto sul mio canale Telegram http://t.me/mariomoronicanale per parlare di business, ma anche per ascoltare i miei pensieri personali ogni giorno.

Buon ascolto e condividete!

Rimani connesso a tutte le novità!

Entra nel canale Telegram di Mario e ricevi notizie e audio utili ogni giorno

Accedi
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.