TRASFORMA IL TUO POSIZIONAMENTO CON PODCAST E VIDEO!

Facebook: nessun controllo sulle fake news politiche.

Le notizie che vi do ogni giorno con il mio Caffettino sono verificate al 100%. Ma non tutti agiscono allo stesso modo, Facebook in primis. Il social network infatti ha deciso di non controllare le fake news degli annunci politici. Si tratta di una presa di posizione netta che fa discutere molto, specialmente perché la scelta di Facebook riguarderà anche le ads politiche in vista delle elezioni presidenziali USA del 2020. Qual è il motivo di questa decisione? Su un articolo di Wired di legge che Facebook afferma di voler tutelare la libertà di espressione e che perciò sarà compito degli utenti capire se hanno a che fare o meno con una fake news.

Facebook si muove in controtendenza rispetto ad altre realtà: se da un lato Twitter da novembre ha bloccato definitivamente le campagne pubblicitarie che riguardano la politica, dall'altro anche Google ha preferito mettere un freno alle pubblicità politiche, limitando il targeting di questo tipo di annunci. La conseguenza è che oltre l'85% dei candidati alle elezioni presidenziali USA sta già optando per le campagne pubblicitarie su Facebook, lasciando da parte altri strumenti. Ma a questo punto la domanda è: la scelta di Facebook è prettamente utilitaristica oppure ha veramente come obiettivo la libertà di espressione?

A mio parere quest'ultima andrebbe sempre garantita. D'altro canto, sul fronte delle fake news ci sono stati diversi precedenti in paesi come la Russia, la Spagna, gli USA e la stessa Italia in cui si è visto come i cittadini non siano in grado di distinguere le notizie e le informazioni false da quelle vere. Anzi, in molti casi sono proprio gli utenti a fare da cassa di risonanza delle notizie false con i propri Like o condividendole a loro volta sui social network. Perciò in questo caso non parliamo di libertà di espressione, ma di informazioni che andrebbero controllate come avviene in televisione, sui quotidiani e negli esercizi pubblici.

Facebook dovrebbe verificare se le notizie sono false o meno per diversi motivi: in primo luogo per fare in modo che le persone comprendano cosa sia giusto e cosa invece sia sbagliato. Secondariamente, per aiutare le aziende a investire in maniera corretta. In terzo luogo, il check delle notizie potrebbe essere utile anche per il social network stesso, che ne guadagnerebbe in credibilità e inoltre avrebbe degli utenti più consapevoli. Perché un conto è fare pubblicità su Facebook, un conto è utilizzare la piattaforma per pubblicare campagne politiche senza sapere se siano o meno delle fake news.

E voi cosa ne pensate?

Fatemelo sapere scrivendo a [email protected]

Vi ricordo che sul mio sito trovate tutte le informazioni su quello che faccio, i Caffettini in podcast e l'audiolibro di Startup di Merda, gratuito per chi si iscrive alla community.

Buon ascolto e condividete!

Listen to "Facebook non controllerà le fake news negli annunci politici" on Spreaker.

Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.