Fermatevi: è lunedì.

Jun 29, 2020

Quello di oggi è un Caffettino un po’ speciale, che mette da parte le notizie che riguardano il mondo del digitale e del business per regalarvi un momento di riflessione. Perché? Perché non abbiamo mai l’occasione di fermarci, fare un ragionamento compiuto e confrontarci con quello che ci accade nella vita di tutti i giorni. Il fatto è che siamo in una situazione difficile, perché stiamo affrontando grandi difficoltà dal punto di vista economico, ma c’è anche un’altra questione: tutti viviamo la differenza tra ciò che riportano le notizie, i social, la realtà delle grandi aziende e le nostre vicende personali, che allo stesso modo possono crearci un po’ di disagio.

Il Caffettino di oggi è dedicato a tutti noi, specie a chi ragiona molto su ciò che accade nella realtà che ci circonda. Chi è iscritto al mio canale e al mio gruppo Telegram sa che per quanto mi riguarda, il lunedì è sempre un giorno particolare, in cui racconto i miei pensieri personali. Di solito, però, cerco sempre di limitare la mia comunicazione personale e di concentrarmi maggiormente su argomenti di interesse generale. E quindi è proprio questo il consiglio che voglio darvi: affidarsi ai dati oggettivi. Naturalmente, quando questi ultimi sono negativi basta la minima critica, la mancanza di fatturato, una fattura non pagata o un altro problema per destabilizzarci.

La questione sta nel fatto che dobbiamo imparare a dare il giusto valore alle cose che ci accadono, sforzandoci anche di distinguere quello che succede nella realtà da quello che accade nel mondo digitale. La difficoltà sta nel fatto che, soprattutto in questo periodo post lockdown, tutto il business, il marketing e la comunicazione passano per i canali digitali, difficilmente convertendosi in cose concrete. Per questo è meglio prendersi sul serio solo per quanto riguarda le cose davvero importanti, sempre tenendo conto del fatto che il lunedì, di fronte a una settimana di impegni e scadenze, tendiamo a essere più pessimisti di quanto non lo siamo il venerdì.

C’è di buono che in questo periodo abbiamo maggiori opportunità per sperimentare nuovi progetti, anche con la possibilità di vederli fallire. Perciò il mio consiglio è quello di dividere sempre la giornata in due parti: durante la mattina possiamo dedicarci alle nostre attività produttive per gestire al meglio il nostro business. Nel pomeriggio, invece, possiamo allargare i nostri orizzonti e fare esperimenti. E se non sappiamo cosa sperimentare? In quel caso è meglio prendersi una pausa, passeggiare, staccare il telefono e lasciare che la mente si liberi del peso del quotidiano per riflettere liberamente. Perché a volte la vera formazione coincide con il riposo. 

E voi cosa ne pensate?

Fatemelo sapere scrivendo a [email protected]

Vi ricordo che sul mio sito trovate tutte le informazioni su quello che faccio, i Caffettini in podcast e l'audiolibro di Startup di Merda, gratuito per chi si iscrive alla community.

Inoltre vi aspetto sul mio canale Telegram http://t.me/mariomoronicanale per parlare di business, ma anche per ascoltare i miei pensieri personali ogni giorno.

Buon ascolto e condividete!

Ascolta "Fermati: è lunedì" su Spreaker.

Rimani connesso a tutte le novità!

Entra nel canale Telegram di Mario e ricevi notizie e audio utili ogni giorno

Accedi
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.