Coca-Cola sospende la pubblicità per il coronavirus.

Apr 03, 2020

Il Caffettino non si ferma davanti al coronavirus e anzi, ultimamente vi informa sulle notizie che riguardano il mondo della tecnologia, del digitale e del business in relazione all’emergenza che stiamo vivendo. Ma non tutti scelgono di procedere con le normali attività. Ad esempio Coca-Cola ha deciso di sospendere la propria pubblicità e quella di tutti i suoi brand, che comprendono Fanta, Sprite, Powerade e Acqua Lilia. La sospensione della pubblicità partirà da questo mese, in controtendenza rispetto alle tante aziende che ad esempio stanno promuovendo corsi online, servizi gratuiti o che addirittura invitano ad andare in negozio per acquistare i loro prodotti.


Quali sono le ragioni a monte della scelta di Coca-Cola? La risposta arriva direttamente da un post pubblicato sulla pagina Facebook dell’azienda: “In questo momento difficile, abbiamo deciso di sospendere tutta la nostra pubblicità. Ora la nostra priorità è occuparci della sicurezza e salute dei nostri colleghi e della comunità. Insieme ai nostri partner imbottigliatori e a The Coca-Cola Foundation stiamo donando oltre 120 milioni di dollari a livello globale a sostegno dell’emergenza Covid-19. Siamo insieme in tutto questo”. Anche se la decisione di Coca-Cola è stata presa tardivamente, si tratta comunque di un esempio di marketing illuminato. Perché?

 

  • In primo luogo Coca-Cola potrebbe rappresentare un modello per altre aziende, che in questi mesi di pandemia potrebbero sospendere le pubblicità di prodotti e servizi non prioritari e dirottare i propri investimenti pubblicitari in campagne benefiche. In questo modo otterrebbero comunque un ritorno in pubblicità, dato che queste iniziative tendono a fare notizia.

 

  • Secondariamente, l’esempio di Coca-Cola potrebbe dare il via a un instant marketing più etico, il cui obiettivo non è tanto cavalcare la notizia del momento, ma capire ciò che accade e mettersi al fianco dei propri consumatori senza necessariamente pensare al profitto.


In sostanza, Coca-Cola mostra come per un’azienda sia possibile prendere decisioni consapevoli e virtuose anche in un momento così difficile, evitando di continuare a fare pubblicità come se nulla fosse e con il pensiero che prima o poi questo periodo finisca. Certamente bisogna placare gli entusiasmi, perché quello di Coca-Cola è soltanto un piccolo passo nella direzione di una comunicazione più etica. In ogni caso, questa presa di posizione da parte di una grande corporation può essere utile anche per le nostre aziende e per le nostre attività da professionisti, un cambiamento esemplare dal quale tutti noi possiamo prendere spunto.


E voi cosa ne pensate?


Fatemelo sapere scrivendo a [email protected]


Vi ricordo che sul mio sito trovate tutte le informazioni su quello che faccio, i Caffettini in podcast e l'audiolibro di Startup di Merda, gratuito per chi si iscrive alla community.


Inoltre vi aspetto sul mio canale Telegram http://t.me/mariomoronicanale per parlare di business, ma anche per ascoltare i miei pensieri personali ogni giorno.


Buon ascolto e condividete!

Listen to "Coca cola sospende la pubblicità per Coronavirus" on Spreaker.

Rimani connesso a tutte le novità!

Entra nel canale Telegram di Mario e ricevi notizie e audio utili ogni giorno

Accedi
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.