BallerBusters. L'account che smaschera i finti ricchi su Instagram.

Jan 23, 2020

Mentre noi ci gustiamo il nostro Caffettino, magari c'è chi sorseggia un drink a bordo piscina. Parliamo di tutti quegli influencer o presunti tali che non perdono occasione per mostrare su Instagram quanto siano agiate le loro esistenze. Invidia? Lasciate stare, perché in molti casi si tratta di persone che ostentano uno stile di vita oltre le proprie possibilità con lo scopo di conquistare nuovi follower e Like. E per fortuna oggi c'è BallerBusters, l'account Instagram e Twitter paladino della verità che scopre i finti ricchi e svela le loro bugie attraverso prove inconfutabili. Ma quali sono di preciso i profili presi di mira da BallerBusters?


Le vittime dell'account sono due: gli influencer più o meno veri che si vantano della propria presunta ricchezza e quelli che cercano di sfruttare l'ingenuità degli utenti per ottenere dei guadagni. La prima categoria più che altro fa sorridere, perché scoprire che l'influencer con il Rolex d'oro al polso in realtà sta indossando un tarocco può essere considerato un peccato veniale. Ma la seconda può essere pericolosa: questi utenti promettono di far arricchire i propri follower con metodi simili al marketing multilivello, agli schemi Ponzi o alle vecchie catene di Sant'Antonio, inducendoli a iscriversi a corsi online o ad acquistare prodotti da ecommerce affiliati.


E qui entra in gioco BallerBusters: come un Robin Hood contemporaneo che scopre i finti ricchi per tutelare i poveri utenti sprovveduti, l'account mette in atto una strategia molto simile al giornalismo di inchiesta trovando prove concrete che denunciano i bugiardi seriali. Come? Verificando mediante ricerche online le foto e i video che mostrano oggetti di lusso, case e viaggi, ma anche analizzando le rapide crescite di follower per poi scoprire che sono stati acquistati. Qualche cosiddetto influencer ha anche provato a rispondere a BallerBusters, ma le analisi schiaccianti esibite dall'account sono a prova di contestazione.


BallerBusters prende il nome dal balling, ossia l'ostentazione della propria ricchezza. Il termine nasce negli Stati Uniti nel contesto della musica rap, ma è applicabile anche a molti presunti imprenditori e startupper del mondo 2.0 che vantano uno stile di vita elevato. Su Instagram il balling è un fenomeno piuttosto recente: la piattaforma è nata nel 2010 per condividere foto e video con i conoscenti, ma negli ultimi anni è diventata anche territorio di influencer che ingannano i follower con immaginini e video di automobili, ville o viaggi da sogno. Ma BallerBusters, con oltre 57mila follower su Instagram e una notorietà crescente, è pronto a smascherarli.


E voi cosa ne pensate?


Fatemelo sapere scrivendo a [email protected]


Vi ricordo che sul mio sito trovate tutte le informazioni su quello che faccio, i Caffettini in podcast e l'audiolibro di Startup di Merda, gratuito per chi si iscrive alla community.


Buon ascolto e condividete!

Listen to "Su Instagram c'è un account che stana i finti ricchi" on Spreaker.

Rimani connesso a tutte le novità!

Entra nel canale Telegram di Mario e ricevi notizie e audio utili ogni giorno

Accedi
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.